Un campagna elettorale di successo.
Pinaficazione del messaggio e promozione online.

Ho supportato strategicamente la lista civica Vivere Cassola a sostegno del candidato sindaco Aldo Maroso. Dati gli obiettivi principali e i vari punti del programma ho aiutato il gruppo nella scelta del nome e nell’impostazione della campagna elettorale. In particolare ho suggerito come raggruppare gli argomenti e come proporli, suggerendo anche l’utilizzo dei vari media ed una scaletta temporale. Il gruppo ha lavorato sodo ed ha seguito gran parte dei miei suggerimenti riuscendo ad ottenere un brillante risultato. Potete vedere nelle immagini allegate qualche dettaglio dello schema che ho fornito alla lista.

I SEGRETI DEL SUCCESSO DI UNA CAMPAGNA ELETTORALE COMUNALE?

  • Sicuramente la qualità delle persone è, per fortuna, ancora il fattore più importante.
  • Individuate le persone, la prima cosa da fare è capire il perché ci si candida; sembra scontato ma non è sempre così facile individuarlo. Nel nostro caso l’obiettivo del gruppo era riportare trasparenza nelle scelte e consentire alle persone di partecipare e sentirsi responsabili delle scelte della propria amministrazione, quindi trasparenza e partecipazione. Si rimproverava inoltre l’attuale classe politica, al governo del comune ininterrottamente da quasi 30 anni, di aver peggiorato la qualità della vita con una forte cementificazione.
  • Con il perché è più facile scegliere il nome della lista ed il logo. Nel nostro caso è stato scelto “Vivere Cassola” con lo slogan “Trasparenza e Partecipazione”.
  • E’ il momento ora di raccogliere le idee di tutti i partecipanti al progetto per la formazione del programma
  • Con il programma in mano si può iniziare a ragionare sulla strategia di comunicazione; in base hai valori che il gruppo vuole esprimere si cerca di raggruppare tutte le idee in pochi punti riassuntivi da utilizzare come slogan. I dettagli verranno esplicitati solo in caso di approfondimenti. E’ importate dire agli elettori sempre le stesse poche cose, è importante la centralità del messaggio.
  • E’ importate ora cercare di individuare il target di persone interessate ai vari argomenti. Ad esempio se uno dei temi riguarda la scuola, facilmente si dovrà pensare ad un tipo di comunicazione adeguata a giovani famiglie andando anche “prenderli” nei luoghi giusti.
  • Una volta suddiviso il programma in slogan (argomenti principali) è importante organizzare un calendario per la promozione dei vari approfondimenti. Nel nostro caso, individuato 5 argomenti principali, il consiglio è stato di promuovere un argomento alla volta a settimana, quindi partendo da 5 settimane prima del termine della campagna. La promozione può avvenire in modalità, luoghi e mezzi diversi, anche a seconda dell’argomento.
  • Una volta definita la strategia e capito quali mezzi comunicativi utilizzare (volantinaggio, gazebi, spot tv, sito web e social & web marketing) si è in grado di ragionare sui costi ed in base al budget ed alle forze disponibili si fanno le scelte finali.
  • Infine, tanto ma tanto impegno da parte di tutto il gruppo. Più un gruppo ha la forza delle idee ed è formato da persone che ci credono davvero più ha possibilità di farcela. Da soli non si va da nessuna parte.